La tappa di Napoli dell’Arduino Tour: sperimentazioni su musica e internet delle cose

Zoe RomanoMay 16th, 2013

Arduino Tour Napoli

Nel  weekend all’inizio di maggio  l’Arduino Tour ha fatto tappa a Napoli per una presentazione e un workshop di due giorni in cui i partecipanti hanno sperimentato principalmente su due fronti.

Nel primo, sfruttando della vernice conduttiva BareConductive, è stato creato un disegno su una tovaglia: uno pseudo logo di Riot, lo spazio che ospitava l’evento. Dopodichè questo circuito pitturato è stato collegato ad Arduino UNO, connesso a sua volta ad un pc su cui giravano il software di bridge Serial-Midi (già visto a Verona) e Ableton. In questo scenario, usando il disegno e il proprio corpo (e pure l’altrui!) come un unico circuito, è stato possibile generare una grande varietà di suoni.

A completare il tutto, un vecchio Stylophone hackerato a fare da sottofondo! Qui qualcuno si è dedicato alla progettazione e realizzazione della pittura, altri all’interfacciamento Arduino-Midi, altri alla musica, altri allo Stylophone.

sylophone

Il secondo fronte era dedicato al monitoraggio di consumi e all’Internet delle Cose. E’ stata realizzata una postazione per il monitoraggio di consumi, temperatura e luminosità e invio degli stessi a Emoncms (progetto OpenEnergyMonitor). In questo gruppo l’intenzione era di realizzare sensori di consumo a partire da materiale di recupero, anche se poi si è utilizzata una pinza amperometrica. Un altro gruppo ha invece utilizzato una nota centralina di monitoraggio wireless di consumi (CC-128), che debitamente hackerata è stata interfacciata ad Arduino. Anche in questo caso i dati recuperati venivano inviati a Emoncms Qui qualcuno si è dedicato al CC-128, altri alla configurazione standard, altri alla dashboard su Emoncms.

Iot

Qui sotto potete vedere alcune foto dal nostro profilo di Flickr e nel caso vi venga voglia di partecipare al prossimo workshop, prenotatevi per la tappa di Alessandria il prossimo 1 e 2 giugno!

Comments are closed.